AUSTRALIA,  Curiosità,  POUCHAROOS, STORIE D'AUSTRALIA

Trasferirsi in Australia: tutto quello che c’è da sapere prima di partire!

C’è una cosa che dovete sapere assolutamente prima di partire..
Trasferirsi in Australia sarà come esporre il vostro cuore a mille turbini e tempeste.
In questo articolo vi spiegherò tutto quello che c’è da sapere per poter compiere il grande passo e partire senza sorprese!

Documenti necessari prima di partire

1) Il Passaporto

Partiamo dall’inizio, scontato ma, per chi ancora non dovesse averlo, è importante muoversi in tempo: il PASSAPORTO!
In Italia i tempi per richiederlo sono piuttosto lunghi, soprattutto nelle grandi città in cui è necessario prendere appuntamento online.
Chi abita in piccoli paesi invece sicuramente sarà più agevolato e potrà ottenerlo nel giro di pochi giorni!
Mia sorella ha fatto richiesta pochi giorni fa, quindi posso farvi una panoramica generale del costo, attuale, per ottenerlo.
Per richiedere il passaporto è necessario recarsi nella questura del paese di residenza o domicilio, portando con sé i seguenti documenti:

– 2 foto tessere formato passaporto con sfondo rigorosamente bianco, (andate dal fotografo e spiegate a cosa vi servono così siete tranquilli)
– Il modulo stampato per la richiesta del passaporto
– La ricevuta di pagamento a mezzo c/c di € 42,50
– Un contrassegno telematico da € 73,50  acquistabile in tabaccheria

Per tutte le informazioni dettagliate a riguardo vi lascio qua il link di un articolo che ho trovato molto utile!

Passaporto, un giorno avrò anche io quello australiano!
Passaporto, un giorno avrò anche io quello australiano!


2) Il visto

Il visto necessario per poter trasferirsi e lavorare in Australia non è necessariamente il Working Holiday Visa. Ce ne sono altri, con caratteristiche e requisiti diversi in base al proprio background e sul sito del Governo Australiano potrete trovarli facilmente.

Oggi però vi parlerò nello specifico del Working Holiday Visa 417 (WHV), il visto che la maggior parte dei giovani italiani sotto i 31 anni decide di fare per trasferirsi in Australia, anche solo per un breve periodo.

Ecco qui tutto quello che c’è da sapere sul WHV!
  • Il WHV 417 può essere richiesto entro i 31 anni, NON COMPIUTI è ha una validità di 12 mesi dal momento in cui si arriva in Australia.
  • Si richiede online, SUL SITO DEL GOVERNO AUSTRALIANO e ha un costo di 485AUD (circa 300€).
    Ci sono molte agenzie private che possono fare richiesta al posto vostro ma pagherete loro le commissioni per il servizio.
    Potrete ricevere la risposta in pochi minuti come in qualche giorno, fino a un massimo di 30 solitamente, abbiate pazienza!
    Dal momento in cui vi arriverà la mail avrete tempo 1 anno per partire alla volta della terra dei canguri!
  • La compilazione non è complicata, ma bisogna stare attenti e farla come si deve.
    Troverete una parte relativa ai vostri dati di contatto, al vostro stato di salute e alla vostra fedina penale. Rispondete “Sì” dove è necessario e “No” dove non lo è, e potrete essere tranquilli di avere presto tra le vostre mani il WHV!
  • Vi verrà richiesto di allegare un documento della banca che attesti la disponibilità economica di almeno 5000AUD, poco più di 3000€.
    Questi soldi non dovranno essere dati a nessuno, serviranno solamente come garanzia in caso di ritorno anticipato o emergenza.
  • Non dovete necessariamente avere già nelle vostre mani il biglietto di ritorno, l’importante sarà avere i soldi per acquistarlo al momento opportuno!
Trasferirsi in Australia: Approvazione del secondo Working Holiday Visa
Trasferirsi in Australia: Approvazione del secondo Working Holiday Visa

Cosa posso fare con il WHV?

Una volta compilato, pagato e inviato il modulo al Governo australiano, riceverete poi una mail di conferma con il PDF del vostro “GRANTED VISA“.

  • Con il WHV avrete così la possibilità di lavorare per un massimo di 6 mesi sotto lo stesso datore di lavoro, in qualsiasi settore desideriate, anche fare l’au pair, come nel mio caso, in cambio di vitto e alloggio.
  • Oltre a lavorare, con il WHV, potrete anche frequentare corsi di studio per un massimo complessivo di 4 mesi. Questo potrebbe essere ottimo per chi arriva con una padronanza bassa della lingua inglese e vuole implementarla prima di buttarsi nel mondo lavorativo!
  • Un aspetto importante di questo visto, che vi ricordo vale 12 mesi, è la possibilità di prolungarlo per un ulteriore anno svolgendo almeno 88 giorni di lavoro rurale. Ciò significa lavorare al di fuori delle città, in farm, con animali oppure raccogliere frutta e verdura.
    Questi 3 mesi di lavoro potranno essere distribuiti durante l’arco dell’anno, lavorando tranquillamente in posti differenti, e viaggiando nel contempo.
    Oppure, allo stesso modo, chi avrà la fortuna di trovare un posto di lavoro per 13 settimane consecutive nella stessa farm, avrà accumulato i giorni necessari per la richiesta del secondo visto.
    Questo tipo di lavoro sarà ovviamente retribuito, anche molto bene talvolta, e vi garantirà di prolungare il vostro soggiorno in Australia.
  • Dal 1 Luglio 2019 tra l’altro, chi deciderà di svolgere altri 6 mesi di farm, durante il secondo WHV, avrà diritto a restare un terzo anno con questa tipologia di visto.

Per richiedere il secondo o il terzo visto la procedura sarà identica al primo e i costi pure. L’unica differenza sarà dover allegare le buste paga e il documento che attesta il vostro lavoro in aeree rurali.
In questo caso potrete richiederlo sia direttamente dall’Australia, e il visto si attiverà automaticamente allo scadere del primo o secondo, oppure da fuori, attivandosi così una volta che rientrerete nel Paese.
I tempi di attesa per il secondo, e presumo, anche per il terzo, sono più lunghi rispetto al primo, quindi calcolate bene i tempi!

Cattle Farm in Australia
Cattle Farm in Australia


3) Il biglietto aereo

Una volta arrivato il passaporto e ottenuto il visto Working Holiday Visa 417 non vi resta altro che prenotare il volo aereo!
Ricordatevi di arrivare in Australia entro 1 anno dal ricevimento della mail con l’approvazione del WHV!
Il costo del volo dipenderà innanzitutto dalla città in cui deciderete di atterrare e da quanto prima lo prenoterete, ma posso garantirvi che non sono prezzi proibitivi per nessuno!
Nel mio articolo precedente “5 Modi per viaggiare in Australia risparmiando su alloggio e trasporti” potrete trovare qualche consiglio utile su quando prenotare il biglietto aereo!

Piccolo promemoria: in Australia è severamente proibito importare diversi alimenti o prodotti, quindi prima di partire fate bene attenzione a cosa mettete in valigia! Se avete qualche dubbio su qualcosa che avete accidentalmente messo in borsa, ricordatevi di dichiararlo in dogana e segnarlo sulla carta di sbarco!
Per sapere cosa può passare alla dogana australiana date un’occhiata qui!

Sorvolando il Western Australia
Sorvolando il Western Australia


Trasferirsi in Australia: cosa fare una volta arrivati!

In base al tipo di esperienza con cui vorrete cominciare, potrete trovarvi in una famiglia ospitante, in un ostello, o aver preso in affitto una stanza piuttosto che un van.

Qualsiasi siano le vostre intenzioni è bene sapere cosa c’è da fare una volta arrivati finalmente in Australia!

1) Aprire un conto corrente australiano

Aprire un conto corrente qui in Australia è davvero una passeggiata!
Può essere fatto online o direttamente negli uffici delle varie banche. Potrete scegliere quella che più vi piace, io personalmente l’ho aperto con la NAB, zero costi di apertura e zero spese di gestione.
Vi verranno chiesti l’indirizzo di posta australiano del vostro alloggio, i vostri dati e, talvolta, una piccola somma da depositare, anche irrisoria.
Io sinceramente non mi ricordo di averlo fatto, ma dipende dalla banca!
In 20 minuti farete tutto, sia che decidiate per la procedura online che per uno scambio culturale allo sportello, e in nemmeno una settimana avrete la vostra carta australiana sotto mano!

2) Tax File Number (TFN)

Trasferirsi in Australia e lavorare legalmente è possibile ma dovete essere in possesso del TFN!
Il Tax File Number è un numero emesso dall’ufficio tassazione australiano per identificare i lavoratori.
Sarà fondamentale se vorrete lavorare regolarmente qui in Australia e dovrete fornirlo quindi al vostro datore di lavoro per poter ricevere uno stipendio e in alcuni casi anche eventuali rimborsi da parte del governo.

Il TFN si richiede gratuitamente online oppure recandosi presso un ufficio ATO (Australian Taxation Office).
Otterrete un numero provvisorio ed entro 28 giorni quello definitivo.

Prima lo richiedete, prima potrete iniziare a lavorare!

3) Trasferirsi in Australia: l’assicurazione medica

C’è chi prima di partire decide di fare un’assicurazione per coprire l’intero viaggio e chi invece si affida esclusivamente alla Medicare.

La Medicare è una copertura sanitaria gratuita, per noi italiani, della durata di 6 mesi, rinnovabile uscendo dall’Australia.
Si richiede recandosi in uno dei tantissimi centri presenti in ogni città, senza appuntamento.
In quelli più grossi ci sarà un po’ di coda magari ma nulla di paragonabile alle attese del Bel Paese!

Presentatevi all’ufficio più vicino con:
– Passaporto
– Fotocopia del Visto
– Tessera Sanitaria italiana
– Stampa del biglietto aereo o timbro sul passaporto

Nel caso dovesse dimenticarvi di portare il biglietto aereo o la copia del visto state tranquilli perché avrete la possibilità di stamparli direttamente dai loro computer, ma è sempre meglio essere preparati con tutti i documenti in tasca!

Allo sportello vi chiederanno la ragione per cui siete lì, basterà dire appunto che vi interessa attivare la Medicare.
Vi daranno un modulo da compilare durante l’attesa in cui dovrete fornire i vostri dati di contatto, quelli bancari (in caso di rimborso di spese mediche) e la vostra condizione di salute.
Quando vi chiameranno dovrete solamente consegnare loro i documenti che avete portato e mettere un paio di firme!
Vi verrà rilasciato un numero provvisorio di Medicare e in breve riceverete per posta la tessera fisica.

Vi ho detto che la Medicare dura 6 mesi, ora vi spiego come rinnovarla!
Per poter richiedere ulteriori 6 mesi di assicurazione gratuita dovrete lasciare l’Australia, paradossalmente anche solo per un giorno.. ottima occasione per un viaggetto in Asia o Nuova Zelanda!
Una volta rientrati sarà necessario ripetere la procedura che avete utilizzato per richiederla la prima volta, portando nuovamente tutti i documenti e il nuovo biglietto aereo che attesta che avete lasciato il Paese.
Questo gioco dei 6 mesi potrà essere fatto durante tutti e tre i Working Holiday Visa!

Viaggio a Bali,  Medicare riattivata!
Viaggio a Bali, Medicare riattivata!


Ora che avete in mano tutte le informazioni necessarie per trasferirvi in Australia non vi resta che iniziare ad organizzare il vostro viaggio e partire all’avventura!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *