AUSTRALIA,  Curiosità,  POUCHAROOS, STORIE D'AUSTRALIA

Il calendario Noongar

Con questo articolo voglio aprire una finestra sulla cultura aborigena australiana iniziando a raccontarvi come è suddiviso il calendario Noongar.

I Noongar, chiamati anche Nyungar, sono una tribù indigena originaria del Western Australia, più precisamente della zona costale tra Geraldton ed Esperance.
A differenza del calendario gregoriano di quattro stagioni che comunemente utilizziamo, i Noongar hanno un calendario che include 6 differenti cicli chiamati bonar, stagioni appunto.

Il calendario Noongar si basa su ciò che accade attorno a loro, come la natura sta reagendo alle piogge o quando i primi germogli iniziano a sbocciare, piuttosto che a date prestabilite secondo l’astronomia.
Per questa ragione, le stagioni possono variare di anno in anno ed essere a volte più lunghe e talvolta più corte.

Per i Noongar questo calendario di sei stagioni è estremamente importante proprio perché è una guida ai cicli di fertilità di piante e animali.

Western Australia
Western Australia

Ma vediamo nel dettaglio come sono suddivise le stagioni secondo gli aborigeni australiani! Prestate attenzione ai nomi dei vari cicli, alla fine dell’articolo troverete una breve riflessione sulla metafora del calendario Noongar!

Birak: la stagione della giovinezza

Chiamata anche “Prima Estate”, questa stagione corrisponde pressapoco ai mesi di Dicembre e Gennaio.
Le piogge diminuiscono drasticamente ed è il caldo a predominare.
Il tempo di bruciare a mosaico è arrivato!
Secondo i Noongar infatti questo è il periodo dell’anno migliore per bruciare in maniera sicura le zone che sarebbero ad alto rischio di incendi incontrollati durante i periodi più torridi.
Il vento che proviene da est la mattina e la brezza marina della sera, proveniente da ovest, sono ottimi alleati per poterlo fare in sicurezza!
L’idea di bruciare a mosaico è funzionale per creare nuove zone di pascolo per gli animali e aiutare la germinazione dei semi di alcune piante.

Per quanto riguarda gli animali, le rane si preparano a completare la loro trasformazione in età adulta, gli uccelli nati durante la primavera (Djilba) inizieranno a lasciare i loro nidi, pur rimanendo vicini ai genitori e i rettili saranno pronti a perdere la loro vecchia pelle per quella nuova.

I Noongar invece, durante la stagione della giovinezza, iniziavano a riavvicinarsi ai corsi d’acqua, pescavano e raccolgievano uova di serpente.

Calendario Noongar: il Birak. Incendio a mosaico, Western Australia
Calendario Noongar: Birak. Incendio a mosaico, Western Australia

Bunuru: la stagione dell’adolescenza

Seconda Estate: Febbraio-Marzo.
Questo è il periodo più caldo dell’anno, le piogge sono praticamente assenti e la brezza marina continua a mitizzare le zone costiere durante le ore pomeridiane.
La seconda estate è ideale per la vita di mare e la pesca, soprattutto dei frutti di mare!
La natura si tinge di bianco, i Ghost Gums Tree, tipica pianta australiana, brillano sotto la luce del sole.
Allo stesso modo altre piante, come la Zamia, iniziano a maturare. Il cono che la caratterizza passa da un colore verde a un rosso intenso, diventando estremamente attrattiva per gli animali, particolarmente gli Emu.

Calendario Noongar: Bunuru. Gum Tree, WA
Calendario Noongar: Bunuru. Gum Tree, WA

Djeran: l’età adulta

Corrisponde all‘Autunno e ai mesi di Aprile e Maggio.
Il clima inizia a cambiare, il caldo torrido si allontana e le notti iniziano a diventare più fresche.
Verso la fine della stagione Djeran potrete persino iniziare a vedere la rugiada durante le prime ore del mattino!
L’autunno è la stagione delle formiche. In tutti i sensi.
Formiche volanti, formiche rosse, nere, verdi, grandi e piccole. Ma formiche anche in senso metaforico.
I Noongar infatti iniziavano in questo periodo a raccogliere cibo e a preparare i loro alloggi in vista del freddo dei mesi che successivi.

Le piante si tingono di rosso.
Fiori di ogni dimensione e tonalità colorano la natura.
Attorno a Perth gli Sheoaks Tree producono i loro semi, chiamati anche “ruggine rossa”, mentre i Banksias, altra pianta tipica australiana, con il suo rosso sgargiante si assicura di produrre il nettare necessario per sfamare uccelli e piccoli mammiferi.

Makuru: la stagione della fertilità

Questa è la stagione delle Prime Piogge. Siamo ora nei mesi di Giugno e Luglio, il periodo più freddo e umido dell’anno.
Le popolazioni Noongar, durante il Makaru, si spostavano nell’entroterra, risalivano il corso dei fiumi e si allontanavano dalle pianure costiere per via delle inondazioni frequenti.

I venti sono forti e diretti verso sud e verso ovest e le cime più alte, a sud generalmente, posso essere ricoperte addirittura da neve.

Spostandosi dal mare all’interno del Paese, l’alimentazione dei Noongar cambiava drasticamente. Non potevano più fare affidamento sulla pesca e su ciò che durante l’estate offrivano le fonti d’acqua, perciò, ora, iniziarono a nutrirsi di animali al pascolo, principalmente.. canguri!
I canguri, Yongar, oltre ad essere cacciati per le loro carni, fornivano infatti alle tribù anche i Bookas, mantelli letteralmente, usati per ripararsi dalle notti ormai fredde, mentre le ossa e i tendini venivano utilizzati per costruire libri e lance da caccia.

Makuru è la stagione della fertilità per gli animali.
I corvi iniziano ad andare in giro in coppia e il loro gracchiare diminuisce. Sui fiumi invece inizierete a vedere centinaia di cigni neri, Mali, pronti a nidificare!

I colori che caratterizzano la stagione della fertilità sono il viola, il blu e ancora il bianco, con tutte le relative sfumature. I fiori che sbocceranno saranno quelli della Blueberry Lilly, della Purple Flag e della menta piperita piangente.

Calendario Noongar: Maruk. Swan River, Perth
Calendario Noongar: Maruk. Swan River, Perth

Djilba: la stagione del concepimento

Siamo giunti nella stagione delle Seconde Piogge, nei mesi di Agosto e Settembre.
Il freddo è ancora presente, soprattutto la sera, ma di giorno è la primavera che inizia a prendere posto!
Rimane comunque un periodo di transizione in cui si alternano giornate di sole caldo, con altre di vento e pioggia.
Con i giorni che si scaldano, la natura ci regalerà il canto dei nuovi nati, i cieli si riempiranno di volatili in cerca di cibo per i pulcini ancora nei nidi e inizieranno schieramenti di protezione da parte dei genitori.
I Magpie, soprattutto, non risparmieranno nessuno: animali e persone che potrebbero essere una minaccia per i loro piccoli saranno bersagli da tenere sott’occhio e fidatevi che non mancheranno tentativi di attacco da parte loro!
Ho personalmente visto ciclisti, bambini e persone che passeggiavano tranquillamente per strada essere aggrediti da Magpie scesi in picchiata sulle loro teste da un albero!

Questo però è anche il periodo dell’esplosione della fioritura nel Sud-Ovest del Western Australia!
Il colore che spicca è il giallo delle acacie e il color crema, sempre accompagnati da sgargianti blu!

I Noongar si dirigevano verso sud durante questa stagione e la loro fonte alimentare rimaneva la carne di canguro o di emu.

Kambarang: la stagione della nascita

La “Seconda Primavera” corrisponde ai mesi di Ottobre e Novembre.
Il periodo di trasformazione è iniziato, la fioritura esplode in colori dorati e quando si intravedono i primi fiori gialli e arancioni significa allora che il caldo è di nuovo alle porte!

Gli animali sono pronti ad allevare e svezzare la loro prole vista la quantità di cibo presente in abbondanza.
I rettili iniziano a uscire dalle loro tane e scaldarsi al sole per avere le energie necessarie a procurarsi finalmente nuove prede, per questo nel mese di ottobre è più facile avvistare serpenti in Western Australia.

Gli uccelli canteranno senza sosta, inizierete a sentire i piccoli che richiamano i genitori e il livello di sorveglianza da parte loro aumenterà notevolmente.

I Noongar, durante il Kambarang, continuavano la loro migrazione dalle pianure aride, in cui si erano riparati durante i mesi invernali e piovosi, verso sud.

Augusta, Western Australia
Augusta, Western Australia

Ora che avete letto come è suddiviso il calendario Noongar secondo le tribù locali, fate caso a come queste 6 stagioni riflettono il ciclo della vita con una grande metafora!

La stagione della giovinezza, periodo in cui si bruciano gli arbusti, ma in maniera controllata, per prevenire danni futuri.
Seguita poi da quella dell’adolescenza, che coincide con il periodo più caldo dell’anno e l’autunno, in cui si matura, e il sole torrido inizia a lasciare un po’ di spazio alla rugiada della notte.
I banksias australiani tingono i loro semi di rosso per accogliere la stagione della fertilità, in cui iniziano le prime piogge che diventeranno più intense nella stagione del concepimento, per concludere poi, con lo sbocciare della Seconda Primavera, durante la stagione della nascita.

Tutte le informazioni riguardo al calendario Noongar sono state prese direttamente da uno dei siti ufficiali del governo australiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *